Commento al decreto “Caivano” (I parte)

Approfondimento di Massimo Ancillotti

Massimo Ancillotti 29 Settembre 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
Sulla Gazzetta Ufficiale 15 settembre 2023 è stato pubblicato il decreto-legge indicato in epigrafe fortemente sollecitato in parte dai fatti di Caivano, paese da cui lo stesso intervento legislativo poi prende il nome, e in parte dalla dilagante situazione di sostanziale insicurezza pubblica provocata anche dalla crescente criminalità minorile. Con tale intervento, ovviamente ancora suscettibile di correzioni ed integrazioni in sede di conversione, il Governo ha tentato di dare una risposta normativa concreta ad una serie di difficoltà sociali di straordinaria importanza legate in generale al mondo dei minori.
Il decreto-legge, qui in sommaria illustrazione, contiene una serie di misure in diversi settori dello scenario giuridico anche di nostro interesse, nel tentativo – temiamo poco riuscito – di introdurre misure complessive di maggiore deterrenza.
In verità – e lo vedremo nel dettaglio nel prosieguo – si tratta di misure in larga parte di scarsa ipotizzabile efficacia, ma del resto, con un intervento di urgenza, non era prevedibile che si potesse fare molto altro.

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento