Questo articolo è stato letto 9 volte

Nel rigettare il ricorso il giudice può quantificare la sanzione pecuniaria che non sia predeterminata normativamente, in misura congrua, tra il minimo ed il massimo edittale. La sentenza della Cassazione

Cassazione sez. II Civile, 19/10/2011 n. 21605

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.