Infrazioni stradali e veicoli esteri: Anci risponde

DOMANDA:

L’APP dell’applicazione InfoWeb della MCTC ”Intestatari di veicoli Direttiva Cross Border” prevede la funzione “Dettaglio veicolo Estero per infrazione” e per completare la richiesta propone le infrazioni come previsto dalla direttiva U.E. n° 476/2014; se si utilizza tale funzione per richieste di intestatari di targhe estere che hanno violato altri articoli del CDS tipo “divieto di sosta” utilizzando il campo, per esempio: “eccesso di velocità” si viola legge? a cosa si va incontro?

 

RISPOSTA:

La Direttiva UE 2015/413, a seguito della quale è partito lo scambio dei dati personali tra gli Stati dell’Unione, prevede espressamente solo alcune infrazioni alla circolazione stradale. Riteniamo, pertanto, che solo in quei casi si possa consultare l’archivio della MCTC appositamente creato a tal fine. Qualunque uso diverso costituirebbe un illecito (trattamento di dati per finalità non consentite) che il magistrato potrebbe anche valutare come fattispecie penale.

 

Fonte: www.ancirisponde.ancitel.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.