Modifica dell’attività per la quale è stata fatta la verifica di incolumità dell’articolo 80 TULPS

La Corte di Cassazione penale Sez. feriale con Sentenza del 17/11/2020, n. 32177 si è pronunciata in merito ad un ricorso presentato dal gestore di un Ippodromo che era stato condannato dalla Corte di appello di Palermo ed in precedenza dal Tribunale di Palermo nel 2019, imputato del reato di cui all’articolo 681 c.p. in relazione all’articolo 80 TULPS. L’imputazione e la condanna derivavano  per avere, quale legale rappresentante della società gestore dell’ippodromo del Comune di Palermo, tenuto all’interno dell’impianto sportivo spettacoli musicali di intrattenimento, senza le prescritte autorizzazioni in particolare la verifica di incolumità prevista dall’articolo 80 TULPS.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.